Giubbotti salvagente autogonfiabili

I Giubbotti salvagente autogonfiabili

I giubbotti salvagente autogonfiabili rappresentano la nuova alternativa ai tradizionali giubbotti di salvataggio in materiale espanso. I vantaggi di questo tipo di dispositivi sono notevoli dato che permettono di combinare un elevatissimo grado di sicurezza alla massima praticità di utilizzo.

Vedi le Offerte in Negozio

 

In commercio possiamo trovare numerosi modelli dal diverso design estetico e costruttivo ma essenzialmente questi giubbotti condividono la stessa tecnologia.

Come sono fatti i giubbotti autogonfiabili

I Giubbotti salvagente autogonfiabili sono cosituiti di tre elementi principali:

L'involucro esterno

E' il "vestito" del giubbotto autogonfiabile, ovvero il contenitore che contiene il salvagente e il dispositivo incaricato del gonfiaggio atuomatico. I diversi tipi di giubbotto autogonfiabile sono studiati per assecondare i più svariati gusti estetici e le numerose esigenze funzionali.

Il salvagente interno

Il componente fondamentale del giubbotto di salvataggio è costituito da una camera gonfiabile dalla forma più o meno ergonomica. Racchiuso all'interno dell'involucro è pronto a trasformarsi in un vero giubbotto salvagente.

Il sistema di gonfiaggio

Il gonfiaggio di questo tipo di giubbotti avviene per mezzo di un particolare dispositivo, capace di iniettare anidride carbonica ad alta pressione all'interno della camera del salvagente. E' il cuore dei giubbotti autogonfiabili ma non entra in azione finchè non viene attivato.  

Anche il meccanismo di gonfiaggio può differire da un giubbotto all'altro ma possiede essenzialmente gli stessi elementi. Vediamo quali:

 

Come funziona il giubbotto salvagente autogonfiabile

Il sistema di gonfiaggio può essere attivato manualmente, automaticamente o possedere entrambi i meccanismi di attivazione. Il risultato finale dell'attivazione è sempre lo stesso e consiste nel perforamento della bomboletta contenente CO2 ad alta pressione e nel passaggio del gas all'interno della camera gonfiabile del salvagente.

                              Come si gonfia il giubbotto autogonfiabile

Attivazione Automatica

In questo caso è presente un piccolo elemento che al contatto con l'acqua innesca l'azione del gonfiaggio del salvagente. Il tipo più diffuso ed economico è costituito da una pastiglia di sale che sciogliendosi dopo qualche secondo di immersione in acqua libera un percussore a molla che bucando la bomboletta inietta la CO2 all'interno del salvagente.

Attivazione manuale

L'attivazione manuale richiede appunto l'intervento dell'uomo. La perforazione della bomboletta avviene tirando un'apposita cordicella che libera il percussore.

Il giubbotto attivato

In seguito all'attivazione il giubbotto si trasforma e oltre ad acquisire una nuova estetica modifica anche la propria funzionalità, diventando un dispositivo dedicato al salvataggio in tutti i suoi dettagli.

                         Giubbotto autogonfiabile attivato

Riutilizzo

Occorre ricordare che i giubbotti autogonfiabili consentono un numero illimitato di utilizzi. Una volta attivati, possono essere ripristinati sostituendo semplicemente alcuni componenti:

I giubbotti autogonfiabili ad attivazione manuale richiedono la sola sostituzione della bomboletta di CO2.

I giubbotti autogonfiabili automatici richiedono un kit di ripristino che contiene oltre alla bomboletta, il pin di sicurezza e la pastiglia di sale.

Come scegliere

I giubbotti autogonfiabili a stola (come quelli mostrati in questo articolo) sono senza dubbio i più versatili e sicuri perchè permettono di essere tenuti sempre indosso semza limitare i movimenti. Quando dotati del meccanismo di attivazione automatico assicurano il galleggiamento in posizione supina anche se la persona è incosciente. I modelli dotati di imbragatura di sicurezza sono la soluzione che ci sentiamo di consigliare per la navigazione con cattivo tempo o quando si ha scarsa abilità nel nuoto.

I giubbotti autogonfiabili a marsupio sono molto leggeri, poco ingombranti anche quando indossati e facilmente riponibili anche in piccoli gavoni. Indicati soprattutto per le imbarcazioni più piccole offrono una protezione ridotta rispetto ai giubbotti descritti sopra perchè dopo il gonfiaggio richiedono che il giubbotto venga infilato attraverso il capo.  
Sono comunque un'ottima soluzione rispetto ai tradizionali giubbotti di salvataggio in espanso che difficilmente verranno indossati in navigazione e spesso per ridurre l'ingombro in coperta vengono ammassati in qualche gavone o stipetto all'interno della barca.

 

Conclusioni

Dunque il vantaggio principale di questi giubbotti consiste proprio nel massimizzare la protezione offrendo la reale possibilità di essere tenuti indosso in qualsiasi momento, argomento prezioso quando ci si trovi davvero in una situzione di emergenza.

A voi la scelta!

Vuoi vedere il giubbotto in azione? Leggi questa guida.

 

In Breve

I vantaggi dei giubbotti autogonfiabili

  • Sicurezza impareggiabile: le versioni automatiche offrono protezione anche in caso di caduta in mare improvvisa
  • Ingombro ridotto: possono essere tenuti indosso senza limitare i movimenti o stivati in piccoli spazi
  • Adatti ai bambini: la massima protezione e praticità per i più piccoli
  • Ideali per i disabili: non c'è giubbotto di salvataggio più sicuro e comodo per le persone con handicap
Vai in negozio alla sezione Salvagenti Autogonfiabili
Giubbotti autogonfiabili come sono fatti
comments powered by Disqus